Seminario Redemptoris Mater di Roma

Eventi del seminario

Ministero dell’accolitato 2023

Ministero dell'accolitato 2023

Il 18 dicembre Mons. Daniele Salera, vescovo ausiliare di Roma, ha presieduto nella cappella del seminario l’Eucaristia in cui Gabriele, George, Matteo e Simone hanno ricevuto il ministero dell’accolitato. Insieme alle famiglie dei candidati erano presenti le vedove che accompagnano il seminario con le loro preghiere e tutti i fratelli e sorelle che collaborano attivamente nella la sua gestione quotidiana. Nell’omelia il vescovo ha voluto sottolineare l’importanza del ministero dell’accolitato alla luce del legame tra liturgia e vita quotidiana, tra l’eucarestia e il servizio ai fratelli.


Il ministero dell’accolitato è un passo importante per arrivare all’ordinazione presbiterale, ma è importante anche scoprirlo e viverlo nella prospettiva del sacerdozio battesimale proprio di ogni cristiano. Nelle parole di Mons. Salera: “Noterete che da quella comunione e da quell’unione che l’Eucaristia genera in ognuno di noi può muoversi un servizio che sviluppa anche la diversità dei carismi nella Chiesa. Questo ministero istituito ha molto a che fare con questa dinamica unitaria che esiste per noi battezzati, fra la ricerca della comunione e la valorizzazione della diversità dei carismi”.


Poter svolgere tale compito è certamente frutto dell’azione dello Spirito Santo, perciò continuiamo a pregare per i nostri compagni che in questo giorno sono stati chiamati dalla Chiesa a svolgere questo ministero a servizio dei fratelli.

Nuovi

Ora et Labora

Ora et Labora

La regola benedettina ci tramanda un motto che guidava l’attività quotidiana dei monaci: «Ora et labora». Nel nostro seminario la prima forma di lavoro è lo studio, per poterci formare bene in vista della missione che ci attende; non mancano tuttavia momenti di lavoro in comune. Oltre ai semplici servizi quotidiani che svolgiamo per mandare avanti la casa, ci è accaduto di dedicare giornate alla raccolta delle olive. Alcuni fratelli dell’Umbria, esperti in questo genere di lavoro sono venuti in seminario e hanno speso il loro tempo per guidarci in questa attività per molti di noi poco familiare. Una giornata di lavoro in comune e la soddisfazione di poter raccogliere i frutti della terra – oltre al parecchi litri di ottimo olio che abbiamo gustato a tavola!

Nuovi

Lettorato 30 maggio 2023

Ministero del Lettorato 2023

Presiedendo il ministero del lettorato, S. E. Mons. Baldo Reina, Vicegerente della Diocesi di Roma, ci ha esortato a navigare nell’oceano della Parola di Dio, fonte preziosa di discernimento per ogni cristiano. Discernere è un’operazione che compiamo continuamente, nelle azioni più semplici come nelle decisioni più importanti. La Parola di Dio ci guida in questo discernimento, poiché ci supera ed è in grado di correggerci e instradare il nostro cammino verso una nuova direzione. Il Signore accompagni Daniele, Luis David, Simone, Francesco, Mateo e Daniel in questo asciolto orante della Parola, per poterla proclamare come veri testimoni della sua potenza.

Nuovi

Admissio ad Ordines

Admissio ad Ordines

«Oggi vorrei dirvi: fate della vostra vita un dono d’amore alla Chiesa. Questo amore custodirà in voi la giovinezza dello Spirito e vi guiderà in un’avventura meravigliosa in ogni parte della terra. Amate la Chiesa, amatela». Con queste parole  il Cardinale Angelo De Donatis ha esortato i nostri fratelli Daniele, Luis David, Simone e Francesco a proseguire loro cammino di formazione in un momento importante del loro percorso, l’Admissio ad Ordines.

Il 14 febbraio, giorno in cui la Chiesa celebra i santi Cirillo e Metodio, patroni del seminario e grandi missionari nell’Europa dell’Est, il Cardinale ha sottolineato il compito di tutta la Chiesa, cuore della formazione al Redemptoris Mater: la missione di annunciare il Vangelo «sino ai confini del mondo».  «Alcuni di voi – continua il Vicario – siete vicini alla partenza per il tempo di missione. È un’occasione fondamentale per la vostra vita. Partirete forse un po’ ragazzi e tornerete uomini, pronti ad essere sposi della Chiesa, e questo è meraviglioso».

Nella missione, lo Spirito Santo accompagna i discepoli, forma gli apostoli ad essere veri uomini, annunciatori e testimoni di Cristo fino al martirio. Nella preghiera anche noi chiediamo al Signore che questi nostri fratelli possano continuare la loro formazione, anzitutto per essere cristiani e poi presbiteri di una Chiesa pronta a diffondere il suo annuncio, sempre accompagnati dalla conferma e dalla consolazione del suo Spirito.